“Biologico: le vendite superano i 35 miliardi, record negli Usa” , di Marta Albè (EN)

23/05/2014
Rassegna stampa

Negli Stati Unitiil biologico continua ad acquistare popolarità, secondo il nuovo rapporto della Organic Trade Association (OTA). Le vendite totali hanno raggiunto i 35 miliardi di dollari nel 2013, con 32,3 miliardi provenienti dal settore alimentare, corrispondenti al 92% del totale. Gli alimenti biologici rappresentano il 4% delle vendite complessive per il settore food negli Usa, e la crescita è del 10% annuo dal 2010. Il rapporto dell’OTA rappresenta in modo dettagliato la situazione del biologico negli Usa. Più di 200 aziende hanno risposto al sondaggio proposto, che è stato condotto quest’anno dal 27 gennaio al 4 aprile. Le aziende hanno comunicato dati relativi alle vendite, agli acquisti e alla crescita del fatturato.  Solo 10 anni fa il biologico rappresentava una nicchia nella grande industria alimentare statunitense. Il settore ora continua ad essere guidato dalle vendite difrutta e verdura, per un totale di 11,6 miliardi. Risulta inoltre in espansione il comparto dei prodotti confezionati e dei piatti pronti, che contribuisce alle vendite alimentari bio per il 10% e per un totale di 4,8 miliardi di dollari. La domanda di prodotti biologici è in salita, anche grazie a prezzi più accessibili. Una sfida che sta portando le maggiori catene di supermercato a presentare prodotti low cost con il proprio marchio. L’intero settore dovrà, invece, impegnarsi maggiormente nel trasmettere ai consumatori il valore dei prodotti biologici dal punto di vista della salute e dell’alimentazione. Secondo l’OTA, infatti,  sarebbe proprio l’aspetto educativo e divulgativo a rappresentare l’ostacolo più critico da affrontare - soprattutto tenendo conto che gli Stati Uniti rimangono la patria del fast food.

“Greenbiz.it”, 22 maggio 2014, http://www.greenbiz.it

 

 

Economia:

Parole chiave: