“Consumi, tra gli scaffali solo il bio batte la crisi”, di Barbara Millucci. (EN)

31/03/2014
Rassegna stampa

Segni di ripresa nei primi dieci mesi del 2014, dopo un 2013 da dimenticare. Da una ricerca dell’Iri che verrà presentata al Vinitaly sulle vendite di vino nei supermercati, nel 2013 gli italiani hanno acquistato la metà delle bottiglie rispetto al 2012. I consumi si sono orientati verso vini biologici, da tavola e a marchio del supermercato. Nel 2013 la grande distribuzione organizzata ha venduto 517 milioni di litri di vino confezionato, per un valore di 1 miliardo e mezzo di euro. Inoltre, sta cambiando il comportamento dei consumatori: non hanno un atteggiamento passivo, ma fanno scelte sempre più attente ed oculate. Anche di tutela ambientale. I vini biologici, infatti, crescono del 4%, con un milione di litri venduti ad un giro d’affari di 5 milioni di euro. Per Miraglia, direttore marketing di Auchan, la ricetta per combattere la caduta dei consumi è “diversificare, puntando ancor di più sulla marca del distributore, ricorrendo a promozioni e dando spazio alle produzioni biologiche”.

“CorrierEconomia”, 31 marzo 2014, p. 29.

 

 

Produzioni:

Parole chiave: