“Il percorso normativo in agricoltura biologica: Verso una PAC più ambiziosa?”: disponibili i documenti dell’evento.

29/10/2019
News

Si è svolto, nelle giornate del 2 e 3 ottobre tramite workshop e visite in una selezionata azienda agricola di eccellenza tra Bologna e Conselice (RA), l'evento di scambio di esperienze e buone pratiche tra i rappresentanti delle Autorità di Gestione dei Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) regionali e degli Organismi Pagatori sul tema dell'agricoltura biologica, nell'ottica di un approfondimento generale di tale settore in relazione alla futura programmazione della Politica Agricola Comune post-2020. L'iniziativa, organizzata dalla "Rete Rurale Nazionale 2014-2020" all'interno della Priorità 1.1.2 ("Aumento degli scambi di esperienze per il rafforzamento delle competenze gestionali e progettuali dei PSR") e con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, che ha messo a disposizione le strutture del proprio Assessorato all'agricoltura, ha rappresentato un utile momento di scambio di esperienze tra i funzionari delle pubbliche amministrazioni coinvolte nell'applicazione delle politiche di sviluppo rurale. La Rete Rurale promuove infatti questo genere di iniziative basate su di un confronto operativo tra le differenti esperienze gestionali possano favorire le conoscenze tra gli Enti pubblici che partecipano all'attuazione delle politiche agricole al fine di conseguire il miglioramento della governance complessiva del sistema, il rafforzamento della capacità progettuale e gestionale nonché di consentire una maggiore diffusione delle buone pratiche e delle conoscenze. Nel corso delle due giornate di lavoro, un cospicuo numero di rappresentanti delle AdG regionali hanno usufruito di un utile momento di aggiornamento e informazione in merito alla nuova programmazione della PAC post-2020 relativamente al settore di applicazione delle politiche di agricoltura biologica alimentando il successivo dibattito tra le differenti esperienze, siano esse di successo o rappresentative di determinate criticità gestionali.

L’agenda

Il nuovo regolamento bio della UE (Panichi)

Normativa nazionale bio (Torrelli)

Impatto sulle Regioni (Fossati)

Lo sviluppo rurale per il biologico (Meo)

Esperienza RER e nuova PAC (Malavolta)

CRPV (Tommasini)

Obiettivi specifici ambientali nuova PAC (Frattarelli)

Infrastrutture ecologiche (Burgio)

Progetto DOMINO (Neri)

Biologico e infrastrutture verdi in Lombardia (Carasi)

Applicazione Misura 4.4 in Campania (D'Antonio)

Infrastrutture ecologiche nello sviluppo rurale (Martini)

CAB (Massari)

Fonte: Rete Rurale Nazionale

Parole chiave: