“Modelli circolari” per capire meglio la biodinamica, di Valentina Carlà Campa

22/04/2020
Rassegna stampa

La rivista “TerraèVita” pubblica un’interessante intervista al professor Giuseppe Celano, dell’Università di Salerno, su un progetto di ricerca da lui coordinato che vede al centro le aziende agricole e lo studio del metodo biodinamico. Il progetto, “Modelli Circolari”, è supportato da un finanziamento del Mipaaf di 300mila euro attraverso il “Fondo per la ricerca nel settore dell’agricoltura biologica”, e autofinanziato dai partner (l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, il centro di ricerca Cermanu di Napoli con il direttore Alessandro Piccolo, e l’Università di Pisa con la microbiologa Manuela Giovannetti ) per altri 75mila euro.

Come sottolinea l’autrice dell’articolo, in occasione del 50° anniversario della Giornata mondiale della Terra, che quest'anno cade in un periodo di crisi epidemica mondiale, viene quasi spontaneo parlare di agricoltura biodinamica. Questa infatti pone alla base del metodo il ripristino e l'incremento della fertilità naturale del terreno e punta alla chiusura del ciclo aziendale e allo sviluppo della capacità di resilienza dell’organismo agricolo. Il professor Celano ha svolto approfonditi studi nel settore dell’agricoltura biodinamica, e "Modelli circolari" è un progetto con approccio multi-attoriale in cui al centro è posta l'azienda agricola biodinamica e lo studio analitico dell'applicazione del metodo biodinamico i cui capisaldi sono l'adozione del ciclo chiuso e l'uso dei preparati.

L’articolo completo si può scaricare QUI

Fonte: TerraèVita