“Settimana del BIO in Puglia” (EN)

05/05/2014
09/05/2014
Agenda

Unioncamere Puglia, partner della rete Enterprise Europe Network nell’ambito delle attività realizzate all’interno del Progetto Bridg€conomies, in collaborazione con le 5 Camere di Commercio di Puglia e il Consorzio Puglia Natura, organizza la 3a edizione della “Settimana del BIO in Puglia”.

Cinque gli incontri programmati che costituiscono un importante occasione per informare e preparare tutti gli attori del settore agricolo ai nuovi scenari della Politica Agricola Comune del futuro. L’applicazione dei recenti regolamenti CE relativi alla "nuova" PAC e il nuovo regolamento in discussione presso l’Unione Europea in materia di controlli che pure contiene novità rilevanti per le aziende rischiano difatti di trovare le imprese pugliesi impreparate o non in grado di coglierne appieno tutte le opportunità.

La Puglia è la prima regione olivicola bio in Italia (superata la Calabria), ha il 31 per cento della superficie agricola regionale coltivata secondo il metodo di produzione biologica (180.911 ettari). (Dati Sinab e progetto Biologicopuglia).
La superfice bio-olivicola regionale - stime Biol - produce 20mila tonnellate di olio biologico, per 70 milioni di euro in valore commerciale: circa 20 milioni in più rispetto a quanto ricaverebbero gli operatori se non lavorassero in regime biologico, ma convenzionale.

Oltre il 50% di tutti gli operatori pugliesi assoggettati al sistema di controllo hanno richiesto negli anni scorsi la Certificazione di Conformità cioè il documento necessario per poter immettere sul mercato biologico prodotti agro-alimentari e mangimi; dalla buona pratica agricola biologica assunta unicamente per accedere ai giustificati premi agroambientali, si è passati quindi ad affrontare le difficoltà di mercato sempre più in crescita e caratterizzato da buone performances anche sul piano locale.

L'adozione dei prodotti biologici nelle mense scolastiche e la diffusione di sistemi di vendita di retta locale (tramite GAS o punti vendita aziendali) sta aprendo nuove opportunità di mercato a livello locale, andando così ad integrare la già sviluppata vocazione all'export dei prodotti agroalimentari pugliesi ed in particolare dei prodotti tipici e cioè pasta di grano duro, olio extravergine di oliva e ortofrutta da consumo fresco.

La settimana del Bio prevede la realizzazione di un ciclo di 5 seminari che si svolgeranno prevalentemente nelle sedi delle Camere di Commercio di Puglia, con l'obiettivo di trasferire le novità salienti della riforma sul biologico a tutti i soggetti coinvolti in agricoltura. Gli argomenti generali e specifici che saranno oggetto di relazioni approfondite con l’ausilio di tecnici e tavola rotonda e dibattito sono di seguito indicati:

• Le nuove opportunità di mercato per il biologico in Italia e all'estero
• La nuova PAC, il biologico e il ruolo delle OP (Organizzazioni dei Produttori)
• L'associazione dei produttori per la tutela, promozione e valorizzazione dell'olio extravergine di oliva in Puglia
• Agricoltura Biologica e PSR Puglia 2014-2020

Ciascun seminario sarà composto da due parti: la prima introduttiva in cui parteciperanno esperti e tecnici delle tre aree che relazioneranno sui temi oggetto degli interventi. Al termine delle tre relazioni si terrà una tavola rotonda e dibattito, dando spazio alla seconda parte con intervento specialistico che sarà differente per ogni evento seminariale.

Calendario degli interventi
05 maggio 2014, ore 16,30 c/o CCIAA di Bari - evento inaugurale
06 maggio 2014, ore 16,30 c/o CCIAA di Foggia
07 maggio 2014, ore 16,30 c/o CCIAA di Lecce
08 maggio 2014, ore 16,30 c/o CCIAA di Taranto
09 maggio 2014, ore 16,30 c/o IISS “E. Pantanelli” di Ostuni (BR)

Puglia

Produzioni:

Regioni: