2013: sale all’11,6% la quota di italiani che consuma vino bio.

29/04/2014
News

Wine Monitor Nomisma torna a presentare i numeri sul vino biologico in Italia. I dati relativi a superfici, export e consumi sono in netta crescita,  e prospettano un trend in ascesa. Il tutto ad un anno e mezzo dall’entrata in vigore del regolamento europeo sul vino biologico.

In Italia, nel 2012 si sono raggiunti i 57mila ettari vitati bio (+8,6% rispetto al 2011 e +81% rispetto al 2003), corrispondenti all’8% delle superfici a vigneto. In Europa l’Italia è al terzo posto dopo Spagna (81 mila ettari, +394% rispetto al 2003) e Francia (65 mila ettari, +299%).

A livello regionale guidano Sicilia (16.144 ettari), Puglia (10.173 ettari) e Toscana (5.887 ettari).

Anche le vendite di vino bio crescono: la GDO segna un +4% a volume rispetto al 2012, e nel 2013 l’11,6% degli italiani ha consumato vino bio in almeno in un’occasione (la precedente indagine Wine Monitor aveva segnalato che nel 2012 il tasso di penetrazione era pari al 2%).

Tutti i dettagli nel comunicato stampa

Fonte: Wine Monitor Nomisma

Produzioni:

Parole chiave: