Alto-Adige: contributi per gli apicoltori bio

30/08/2018
News

Per coprire i costi annuali relativi ai controlli obbligatori per l’apicoltura biologica, gli apicoltori biologici alto-atesini potranno ricevere contributi fino a 1.000 euro l’anno. I contributi saranno erogati dalla Provincia,  ma non saranno incluse le spese per i controlli straordinari. Degli aiuti possono beneficiare le aziende apistiche iscritte all’albo nazionale delle aziende biologiche con sede in provincia di Bolzano. L’aiuto può coprire il 100% della spesa riconosciuta ammissibile, purché non superi l’importo annuo di 1.000 euro a beneficiario.

Non possono ottenere il contributo le aziende che già godono del sostegno finanziario provinciale tramite il programma di sviluppo rurale riferito all’agricoltura biologica. Le incentivazioni approvate dalla Giunta provinciale sono intese a titolo di aiuti de minimis nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli. Tale forma di sostegno può raggiungere i 15.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari. Le domande per la concessione dell’aiuto possono essere presentate alla Ripartizione agricoltura – Ufficio servizi agrari.

Fonte: Provincia di Bolzano

Luogo: 
Alto-Adige

Produzioni:

Regioni: