Bio-Distretti: i risultati del 1° Congresso mondiale (EN)

28/08/2019
News

Quindici anni fa, nel 2004, nasceva il Bio-distretto Cilento, il primo d’Italia. Da allora i protagonisti dell’esperienza biodistrettuale hanno provveduto a codificarla e ad esportarla in tantissimi altri territori, grazie alla costituzione della Rete internazionale dei bio-distretti (IN.N.E.R.). Oggi solo in Italia si contano 32 bio-distretti (o eco-regioni come vengono chiamati all’estero) ed altri ne sono nati in Francia, Austria, Spagna, Portogallo. Anche l’Africa, la Cina, il Brasile, il Giappone, stanno lavorando su questo modello di gestione sostenibile dei territori, basato sull’agricoltura biologica e l’agroecologia.

Per festeggiare i 15 anni di bio-distretti, è stato organizzato in Portogallo, a Idanha a Nova, il primo Congresso mondiale, promosso nell’ambito del FISAS – Forum internazionale sui territori rilevanti per i sistemi alimentari sostenibili, un contenitore di eventi di grande rilievo sullo sviluppo sostenibile. Oltre al Congresso mondiale dei bio-distretti, si sono svolti anche il Forum mondiale dell’innovazione rurale, il Seminario internazionale sul Patrimonio agricolo mondiale (GIAHS) ed il Laboratorio sulle politiche pubbliche locali per la sostenibilità alimentare.

E’ possibile scaricare lo schema di svolgimento degli eventi, tutti interconnessi, il comunicato stampa, foto e le relazioni presentatein Portogallo al seguente LINK.

Fonte: Portale dei Bio-Distretti

Parole chiave: