Con il grano biologico meno parassiti delle sementi (EN)

16/04/2018
News

I piccoli mammiferi possono essere benefici per l’agricoltura mangiando semi di piante infestanti o possono agire da parassiti mangiando semi e grani dei cereali coltivati. Un nuovo studio pubblicato nel Journal of Applied Ecology ha cercato di mettere a nudo l'effetto sia dell'agricoltura biologica che di quella convenzionale sui benefici e le sfide causati dai piccoli mammiferi. I ricercatori hanno confrontato gli effetti del sistema di coltivazione e le caratteristiche del raccolto come la densità e l'altezza del grano sull'abbondanza di topi e arvicole e la quantità di rimozione dei semi di piante infestanti dai campi rispetto alla quantità di rimozione di semi e grani dei cereali coltivati.  I ricercatori hanno raccolto dati sulle caratteristiche delle colture e sulle piccole popolazioni di roditori in alcune aziende agricole tedesche biologiche e convenzionali, ed hanno effettuato esperimenti per determinare la quantità di rimozione dei semi e il danno alle colture causato dai roditori. Lo studio ha scoperto che i principali responsabili di danni alle colture in campo erano le arvicole arvicole, che hanno contribuito a rimuovere quasi tre volte più semi di grano rispetto ai semi di piante infestanti. I topi hanno rimosso invece più semi di piante infestanti. Tuttavia, l'entità del loro beneficio non è stata influenzata dal tipo di sistema agricolo. D'altro canto, le arvicole e il danno colturale a loro associato risultavano inferiori nei campi biologici rispetto ai campi convenzionali a causa della minore densità e altezza delle piante di grano.

L'articolo relativo alla ricerca si può scaricare QUI

Fonte: The Organic Center

Produzioni: