Gli uccelli più benefici per le colture? Sono quelli nelle aziende biologiche più circondate da habitat naturali (EN)

25/07/2019
News

Tra i punti qualificanti dell’agricoltura biologica c’è l’incremento della biodiversità nell’azienda, con la presenza ad esempio di api o uccelli. Mentre molte ricerche hanno dimostrato che una maggiore diversità delle piante dentro e fuori l’azienda può contribuire ad aumentare la fauna selvatica, non tutta la biodiversità è benvenuta. Alcuni animali selvatici possono causare problemi, come ad esempio i parassiti, o certi tipi di uccelli, potenzialmente dannosi se si nutrono delle colture in atto, o le contaminano defecando se presenti in grandi quantità. Gli uccelli però possono essere molto utili fornendo un controllo naturale dei parassiti quando mangiano insetti che altrimenti si nutrirebbero delle colture. Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Applied Ecology mostra che avere uccelli in un’azienda agricola può avere entrambi gli effetti, ma il bene compensa il male, specialmente quando l’azienda è circondata da un buon habitat naturale. Per misurare in che modo la diversità delle piante influenzi i tipi di uccelli presenti in una fattoria, i ricercatori hanno mappato la vegetazione sia all'interno che intorno a molteplici aziende agricole, quindi hanno contato e identificato gli uccelli presenti in ognuna di esse. Per quantificare quanto gli uccelli nocivi hanno recato danni rispetto a quelli benefici, hanno misurato i danni degli uccelli alle colture di fragole. In un esperimento separato, hanno misurato il controllo naturale dei parassiti operato dagli uccelli.

Lo studio ha scoperto che, all'interno del sistema biologico, una maggiore diversità delle piante nell’azienda ha fatto aumentare il numero complessivo di uccelli (compresi gli uccelli sia “buoni” che “cattivi”). Ma ha anche evidenziato che le aziende agricole circondate da habitat più naturali avevano un numero più elevato di uccelli utili. Tuttavia, i ricercatori hanno anche scoperto che avere in totale più uccelli nell’azienda non sia così dannoso come alcuni penserebbero. In effetti, la quantità di danno causata dagli uccelli mangiando fragole (circa il 3%) è stata la stessa quantità di danno risparmiato mangiando insetti che mangiano fragole (circa il 3%). Questo studio suggerisce che una maggiore presenza di vegetazione naturale può quindi essere efficace nell'aumentare la biodiversità degli uccelli nelle aziende agricole. E, anche se gli uccelli nocivi arrivano con quelli benefici, prevale comunque il vantaggio complessivo della presenza di una maggiore biodiversità.

 

Lo studio si può scaricare QUI

 

Fonte: The Organic Center

Tecniche: