La rete a maglie fini fornisce una strategia alternativa di controllo dei parassiti e presenta prestazioni migliori rispetto ai pesticidi convenzionali contro i coleotteri dannosi (EN)

16/11/2020
News

Per un'agricoltura più sostenibile che riduca gli impatti negativi sulla salute umana e ambientale nonché sui cambiamenti climatici, il nostro sistema alimentare deve ridurre la sua dipendenza dai fitofarmaci utilizzati per la gestione dei parassiti. Un recente studio pubblicato sulla rivista Insects (scaricabile a questo LINK)  ha scoperto che le coperture con delle reti a maglie fini sono un'efficace strategia alternativa alle sostanze chimiche in grado di gestire i coleotteri dannosi nella mizuna e nella rucola, due piante il cui uso in cucina sta crescendo in popolarità. Lo studio ha testato l'efficacia della rete a maglie fini utilizzata come copri filari, assieme agli oli essenziali, ai fitofarmaci conformi ai requisiti biologici e ai pesticidi convenzionali per il controllo dei coleotteri parassiti, diventati sempre più difficili da gestire. I coleotteri creano piccoli fori nelle foglie delle piante, cosa che non sempre influisce sulla loro crescita, ma che tuttavia diventano, a causa dell'aspetto, impossibili da commerciare.  I pesticidi convenzionali, comunemente usati per il controllo, hanno una efficacia variabile e alcuni studi suggeriscono che i coleotteri stiano acquisendo resistenza ad alcune sostanze chimiche. Lo studio ha testato anche l'irrorazione di fitofarmaci e oli essenziali conformi al biologico, due strategie di gestione alternative positive. Ma le reti migliorano ulteriormente l’efficacia dei prodotti di difesa e aumentano le rese. Si tratta di risultati che forniscono agli agricoltori biologici un altro strumento nella loro cassetta degli attrezzi per combattere i parassiti, offrendo una soluzione più sostenibile ed efficace anche per gli agricoltori convenzionali man mano che si sviluppa la resistenza ai prodotti convenzionali.

Fonte: The Organic Center

Produzioni:

Tecniche: