Marche, sisma e agricoltura biologica: accelerati i pagamenti nelle aree terremotate

10/11/2016
News

Pagamenti più celeri e procedure semplificate per le aziende agricole marchigiane delle aree devastata dal sisma. È quanto ha chiesto la vice presidente e assessore all’Agricoltura, Anna Casini, ai vertici di Agea in un incontro a Roma. Le Marche hanno una convezione con l’ Agenzia per le erogazioni in agricoltura che verrà rinnovata anche per la nuova programmazione 2014/20. Al centro dell’incontro, i pagamenti delle domande della Pac (Politica agricola comune) e delle sviluppo rurale: misure diverse che sostengono la produttività e l’ammodernamento aziendale. Agea ha assicurato l’avvenuto pagamento delle anticipazioni Pac alle aziende terremotate dal sisma di agosto, mentre è prossimo quello dello sviluppo rurale relativo all’indennità compensativa e agricoltura biologica. Agea ha anche indicato la tempistica: l’indennità compensativa 2016 sarà liquidata (in due tranche: anticipi e saldi) entro l’anno, mentre per l’agricoltura biologica si avrà un’accelerazione dei pagamenti rispetto alla prevista data di gennaio 2017. Analoga accelerazione verrà impressa ai pagamenti per le nuove aree colpite dal sisma di ottobre. Nel corso dell’incontro si è poi parlato della nuova convenzione per i contributi del Psr (Programma di sviluppo rurale) 2014/20 che richiederà l’erogazione degli aiuti fino al 2023. La Casini ha chiesto di adeguare i termini dell’accordo all’insegna della semplificazione degli adempimenti burocratici a carico delle imprese: una necessità per accompagnare la continua emanazione dei bandi a sostegno del territorio, che la Regione sta attuando e per sostenere le attività agricole danneggiate dalle calamità, ricorrendo a procedure d’urgenza concordate.

 

Fonte: Regione Marche

Regioni: