Movimento biologico e International Biocontrol Manufacturers Association (IBMA): necessaria una migliore regolamentazione delle tecnologie di protezione delle piante di origine naturale (EN)

16/03/2020
News

IFOAM UE e International Biocontrol Manufacturers Association (IBMA) hanno pubblicato una tabella di marcia quinquennale per una collaborazione volta a promuovere l'adozione di tecnologie di biocontrollo sicure, ecologiche ed efficienti di origine naturale adatte al settore dell’agricoltura biologica.

IBMA e IFOAM UE accolgono con favore il riconoscimento da parte del Green Deal europeo del ruolo dell'agricoltura biologica e delle nuove tecniche innovative per migliorare la sostenibilità del sistema alimentare. Chiedono come conseguenza azioni e obiettivi concreti nella strategia “Farm to Fork", nel piano d'azione “zero inquinamento” e nella strategia UE 2030 sulla biodiversità. La commissaria della DG SANTE, Stella Kyriakides, ha sottolineato la necessità di "obiettivi ambiziosi su pesticidi e fertilizzanti per ridurre sostanzialmente i rischi ad essi associati". Quindi, per rendere il Green Deal una realtà, vi è necessità di azioni concrete per ridurre l'uso di pesticidi sintetici.

Una soluzione concreta per raggiungere questo obiettivo è promuovere la registrazione e l'adozione più rapide delle tecnologie biologiche di protezione delle piante di origine naturale. IBMA e IFOAM EU credono che le tecnologie di biocontrollo siano una parte importante della soluzione. Poiché questi prodotti sono in genere mirati a un singolo parassita, hanno origine naturale o sono identici alla natura quando sintetizzati, hanno sicuramente un basso rischio e la resistenza a un prodotto è molto rara. Queste tecnologie sono comunemente utilizzate per integrare misure preventive e indirette di protezione delle piante che costituiscono la base dei sistemi di agricoltura biologica e sostenibili. Solo se agricoltori e giardinieri hanno un numero adeguato di alternative agli input chimici, una trasformazione ecologica del sistema alimentare e agricolo può avere successo.

IFOAM UE e IBMA hanno identificato sette aree per una potenziale collaborazione negli anni a venire. Queste includono la promozione di un quadro normativo dedicato e proporzionato alle soluzioni di biocontrollo e lo sviluppo di conoscenze e competenze sulla protezione delle piante di origine naturale da parte delle autorità di registrazione e tra gli agricoltori.

Esistono esempi di grande successo di tecnologie di protezione delle piante di origine naturale per i parassiti in serra, in particolare per le verdure. Mentre poi tecnologie di biocontrollo per i seminativi sono già utilizzate in modo efficiente in alcuni paesi europei, c'è urgente bisogno di maggiori soluzioni adatte alle colture in pieno campo. L'industria del biocontrollo sta investendo nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie di biocontrollo che si adattino ai principi dell'agricoltura biologica.

IBMA e IFOAM UE vogliono favorire una maggiore condivisione delle conoscenze e cooperazione tra agricoltori, piccole e medie imprese (PMI), responsabili delle politiche e parti interessate per colmare le lacune nel controllo dei parassiti e delle malattie.

Il documento si può scaricare QUI

Fonte: IFOAM UE

Tecniche: