Opportunità per la distribuzione bio, se ne parla il 14 gennaio a Bologna

14/01/2016
Agenda

In agricoltura, il comparto biologico è tra quelli che segnano le migliori performance: nel 2014 l’incremento nella GDO è stato complessivamente del 14.2% (vendite per 704 milioni), con una crescita del 12.2% per le private labels. Se agli albori del mercato biologico la sua quota era marginale, ora la GDO rappresenta il canale principale delle vendite di prodotti bio per volume e valore. I tassi di sviluppo sono in contro-tendenza (+18% nell’anno di dodici mesi al 30 giugno), crescono le “private-labels” (+14.2%), e crescono ancora di più i prodotti a marchio del produttore (+21%); aumentano anche i lanci di prodotti sia nelle categorie già presidiate che in quelle nuove. Cresce il fatturato del comparto (ha raggiunto gli 800 milioni di euro), ormai non più di nicchia, con possibilità crescenti sia a livello nazionale che internazionale.

Sulla base di questo trend, AssoBio, l’associazione delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici, socia di FederBio, trovando maturi i tempi per un confronto sul presente e, soprattutto, sul futuro del settore tra i protagonisti (industria, distribuzione specializzata, catene della GDO), promuove a Bologna un incontro  in cui verranno presentati i dati analitici sull’andamento del comparto e delle diverse categorie. Con Assobio,  Nomisma presenterà i risultati di una recente indagine sul consumatore italiano, assieme a testimonianze di altri importanti gruppi operanti nel settore.

Venue: MARCA, salone internazionale della Distribuzione Moderna, BolognaFiere

GIOVEDÌ 14 GENNAIO 2016 - ORE 14.00 -17.30 Gallery Hall pad. 25-26

Per maggiori informazioni, clicca QUI

Fonte: FederBio

Luogo: 
Bologna

Produzioni:

Economia:

Regioni: