Osservatorio SANA 2014: crescono in Italia i consumatori di alimenti a marchio biologico (+4,5%).

29/07/2014
News

Per il terzo anno consecutivo cresce in Italia la percentuale di consumatori di alimenti  a marchio bio:
nel 2014  è salita infatti al 59% registrando un netto incremento sia rispetto al 54,5% registrato nel 2013 (+ 4,5%), sia rispetto al 53,2% registrato nel 2012 (+ 5,8%).

Solo il 41% degli italiani, ben al di sotto quindi della  metà della popolazione del nostro paese, dichiara di non aver mai acquistato un prodotto bio negli ultimi dodici mesi. Tra chi nello stesso periodo ha fatto almeno un acquisto a marchio bio, il 37% dichiara di consumare prodotti bio almeno 1 volta alla settimana, il 22% ogni giorno.

Questi dati emergono dalle prime elaborazioni dell’indagine curata da Nomisma - su incarico di BolognaFiere e in collaborazione Federbio - per l’edizione 2014 dell’Osservatorio di SANA, il 26° Salone Internazionale del Biologico e del Naturale in programma nel quartiere fieristico di Bologna da sabato 6 settembre a martedì 9. L’indagine dell’Osservatorio mira a definire l’identikit e l’evoluzione del comportamento del consumatore italiano di alimenti biologici.
I risultati completi della ricerca saranno presentati nel corso del convegno “Tutti i numeri del bio in Italia”, in programma a SANA nel pomeriggio di sabato 6 settembre, giornata di inaugurazione del Salone. Unica manifestazione fieristica italiana dedicata esclusivamente agli alimenti bio certificati, e leader nel settore della cosmetica bio e naturale e nell’erboristica, SANA è organizzato da BolognaFiere, in collaborazione con FederBio, e con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Ministero dell’Ambiente, del Ministero dello Sviluppo Economico, di EXPO 2015 e di IFOAM.

L’incremento del consumo di alimenti bio certificati si rispecchia nei dati che ha diffuso oggi il Ministero delle Politiche Agricole  e Forestali relativi alle rilevazioni del SINAB (Sistema di Informazione Nazionale dell’Agricoltura Biologica, istituito dal Ministero per le Politiche Forestali) che fotografano la situazione della produzione biologica nel nostro Paese al 31 dicembre 2013, e di ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) sulla vendita di prodotti a marchio bio nel canale di vendita della Grande Distribuzione (GDO).
Anche i dati completi elaborati da SINAB e Ismea verranno illustrati integralmente nell’ambito del succitato convegno del 6 settembre a SANA “Tutti i numeri del bio in Italia”.

Sulla base delle anticipazioni dei dati SINAB diffusi oggi dal Ministero risulta che gli operatori biologici certificati in Italia al 31 dicembre 2013 sono 52.383 (erano 49.709 al 31 dicembre 2012).  Rispetto ai dati riferiti al 2012 si rileva quindi un aumento complessivo del numero di operatori bio del 5,4%.
In aumento anche la superficie coltivata secondo il metodo biologico, che risulta pari a 1.317.177 ettari (erano 1.167.362 nel 2012), con una crescita complessiva, rispetto al 2012, del 12,8%.

Anche sul fronte del consumo interno i dati diffusi oggi dal Ministero, su rilevazione del Panel famiglie Ismea/GFK-Eurisko nei primi cinque mesi del 2014, portano il segno positivo, grazie ad una spesa di prodotti confezionati a marchio bio nel canale della GDO ancora in espansione con addirittura un + 17,3% in valore rispetto allo stesso periodo del 2013.

I dati completi sul bio in Italia saranno presentati il prossimo 6 settembre al 26° salone internazionale del Biologico.

Fonte: Ufficio Stampa SANA

Economia: