Paesi Bassi: aumenta nel 2020 la superficie biologica (EN)

27/01/2021
News

Nel 2020, la superficie agricola biologica nei Paesi Bassi è aumentata del 5,9% a 79.664 ettari rispetto al 2019, secondo i dati annuali del settore biologico pubblicati da Skal Biocontrol sul suo sito web. Il numero di aziende agricole registrate è cresciuto da 2.076 a 2.115. Nonostante la crescita, meno agricoltori sono passati al biologico (22% in meno) per il sesto anno consecutivo. Una tendenza iniziata nel 2016: quell'anno 245 agricoltori avevano effettuato la conversione, nel 2019: 124 e nel 2020: 96 agricoltori. Un declino causato non solo dall'incertezza sulla politica agricola nei Paesi Bassi, ma anche da una domanda piuttosto debole.

La quota di mercato del biologico nei supermercati olandesi rimane relativamente piccola con il 3,2% (Bionext trend report 2019). "Se la domanda di prodotti biologici dovesse aumentare, gli agricoltori prenderebbero in considerazione la conversione. Questo richiede degli stimoli, per esempio con una campagna pubblica da parte del governo e dei rivenditori che siano volte a stimolare l'acquisto di prodotti biologici. Se più consumatori comprano biologico, ci sono molti agricoltori che vogliono cambiare. Perché sono imprenditori che cercano opportunità", dice Michael Wilde, CEO di Bionext, l’organizzazione di filiera dell’agricoltura e dell’alimentazione bio in Olanda.

Una visione incerta del futuro e l'incertezza sulla politica agricola fanno sì che sempre più agricoltori decidano di fermarsi. Nonostante questo, l'agricoltura biologica va in controtendenza: la superficie biologica e il numero di operatori biologici registrati sono leggermente aumentati. Questo significa che la quota di superficie biologica sta aumentando in relazione alla superficie totale. La crescita della superficie biologica proviene principalmente dalle aziende biologiche esistenti che sono già certificate.

Fonte: Organic Fresh Plaza