Produrre fertilizzanti avanzati a base biologica dagli scarti della pesca: il progetto SEA2LAND (EN)

01/03/2021
News

L'agricoltura europea dipende fortemente da fonti esterne per la fornitura di fertilizzanti. Allo stesso tempo, grandi quantità di nutrienti vengono scaricate nell'ambiente attraverso una varietà di flussi di rifiuti organici. Un nuovo progetto, il SEA2LAND, mira a fornire soluzioni che aiutino a superare le sfide legate alla produzione di cibo, al cambiamento climatico e al riutilizzo dei rifiuti attraverso l'utilizzo di questi flussi di rifiuti organici. A tal fine, il progetto SEA2LAND lavorerà sul miglioramento e l'adattamento delle tecnologie di recupero dei nutrienti per produrre fertilizzanti a base biologica dai sottoprodotti della lavorazione del pesce e dell'acquacoltura.

Il progetto SEA2LAND è un'attività collaborativa di innovazione (IA) di 4 anni finanziata con 7,7 milioni di euro dall'UE nel quadro del programma Horizon 2020 nel bando H2020-RUR-2020-1. È stato avviato nel gennaio 2021 ed è coordinato da NEIKER, l'Istituto Basco per la Ricerca e lo Sviluppo Agricolo. Ha altri 25 partner di undici paesi diversi (dieci Stati europei e il Cile). I partner rappresentano organizzazioni di ricerca di vari settori, come la pesca/acquacoltura, i fertilizzanti e la tecnologia.

SEA2LAND ottimizzerà varie tecnologie (per esempio il compostaggio avanzato, la produzione di alghe, ecc.) che genereranno bio-fertilizzanti sia per colture locali che per l'esportazione. La base del progetto è la produzione regionale di bio-fertilizzanti in un quadro locale e circolare attraverso lo sviluppo di progetti pilota dimostrativi che possono essere replicati in tutta Europa. Il progetto propone l'applicazione di più di dieci tecnologie in sette casi studio in sei aree rappresentative del settore della pesca (Nord, Baltico, Atlantico, Cantabrico, Mediterraneo e Adriatico).

Il FiBL Svizzera e il FiBL Europa svolgeranno un ruolo centrale nel progetto guidando la valutazione della sostenibilità dei fertilizzanti sviluppati e della loro applicazione. Il FiBL valuterà anche le prestazioni agronomiche dei fertilizzanti insieme ad altri partner del progetto e garantirà una buona interazione con un altro progetto H2020 incentrato sulla valutazione dei fertilizzanti a base biologica (LEX4BIO). Il FiBL sarà anche coinvolto nella valutazione della conformità normativa dei fertilizzanti ottenuti.

Maggiori informazioni a questo LINK

Fonte: FIBL

Produzioni: