Regno Unito: l’ “Organic Market Report” di Soil Association (EN)

11/02/2021
News

Il Regno Unito è fuori dalla Ue, ma -nonostante i problemi, per tale decisione, anche per il settore del biologico- resta un paese interessante per le esportazioni di prodotti europei ed italiani.

Soil Association ha appena pubblicato il suo rapporto annuale sul mercato interno, che indica come il mercato biologico abbia raggiunto nel 2020 il suo più alto livello di crescita in 15 anni, vedendo un aumento di circa il 12,6 per cento, per un valore di 2,79 miliardi di sterline, e superando la crescita del settore non biologico. Questo è il più alto tasso di sviluppo anno su anno del mercato biologico dal 2005, con un decimo anno consecutivo di crescita.

Finn Cottle, consulente commerciale della Soil Association Certification, ha dichiarato: "La crisi senza precedenti del 2020 ha portato sfide immense in tutta la catena di approvvigionamento alimentare - non ultimo per le imprese biologiche. Quindi è significativo che, in tempi di crisi, le persone si rivolgano ai prodotti biologici per la garanzia di trasparenza, integrità e qualità che forniscono. Il biologico è ora giustamente riconosciuto come la pietra angolare di un sistema alimentare e agricolo resiliente e una parte vitale della soluzione alle crisi del clima, della natura e della salute".

Il rapporto chiarisce anche che quasi un prodotto biologico su quattro è stato acquistato online nel 2020, e il canale del biologico online e a domicilio ha raggiunto quasi 500 milioni di sterline, superando per la prima volta le vendite dei rivenditori indipendenti.

L’ “Organic Market Report” è disponibile, a pagamento, al seguente LINK

Fonte: Fresh Plaza/Soil Association

Economia:

Controlli: