Siepi per il biologico (e non solo): proteggono specie utili, ma anche determinano le comunità batteriche del suolo nei terreni coltivati ​​adiacenti (EN)

20/10/2020
News

Sebbene i benefici delle siepi sulla biodiversità come uccelli, impollinatori e nemici naturali dei parassiti siano ben consolidati, un recente studio pubblicato sulla rivista Agronomy ha scoperto che le siepi possono anche giovare al suolo dei terreni coltivati circostanti ​​aumentando la diversità funzionale dei batteri del suolo. La diversità dei batteri del suolo è importante perché quando sono presenti batteri benefici, possono prevalere sui batteri nocivi che causano malattie del suolo e delle piante. È stato dimostrato che le pratiche biologiche migliorano i batteri benefici del suolo perché queste pratiche aumentano la materia organica del suolo che fornisce appropriati cibo e riparo per questi batteri. Tuttavia, non si tiene sovente in considerazione che la vegetazione a lungo termine e non coltivata presente nell’azienda possa anche migliorare il microbioma del suolo nelle cui adiacenze si coltiva. Questo studio ha confrontato i batteri del suolo nelle aziende convenzionali con quelli presenti nelle aziende agricole gestite per lungo tempo in biologico (uso di ammendanti del suolo organici e nessun uso di pesticidi) con e senza siepi a lungo termine. I ricercatori hanno scoperto che le comunità batteriche erano nettamente diverse l'una dall'altra nei diversi tipi di aziende e le fattorie biologiche con siepi avevano terreni con una maggiore quantità di materia organica. La diversità funzionale dei batteri è stata determinata anche dalla presenza di siepi. Questo studio evidenzia dunque un vantaggio importante e aggiuntivo nell'avere siepi nelle aziende agricole.

Lo studio si può scaricare QUI

Fonte: The Organic Center

Tecniche: