Svizzera: il bio cresce nonostante le difficoltà economiche (EN)

19/04/2016
News

Aumento di produttori, di superfici e di consumatori: questo il quadro 2015 dell’agricoltura biologica in Svizzera, secondo l’annuale rapporto di BioSuisse, nonostante il 2015 sia stato un anno commercialmente depresso a causa del franco forte e del calo del turismo di affari. Il numero di produttori ha raggiunto i 6.031 (52 in più rispetto al 2014), mentre la superficie coltivata è cresciuta, sempre rispetto al 2014,  di 4.000 ha, raggiungendo 137,000 ha, cioè  il 12,8% della SAU svizzera. E la tendenza è costante:  al 1 gennaio 2016, 227 nuovi produttori hanno fatto a BioSuisse la richiesta di entrare nel settore. Anche il mercato bio è in crescita: il giro di affari 2015  ha segnato un + 5,2%  rispetto al 2014, raggiungendo  i 2.323 miliardi di franchi (2.207 miliardi nel 2014), con una quota di mercato del 7,7% (2014: 7,1%). Lo sviluppo si è in particolare verificato nella grande distribuzione, con un forte incremento delle vendite dei  prodotti freschi (due terzi del totale del  paniere bio, e 10% del mercato complessivo) , ma anche degli altri prodotti.  Uova e pane fresco sono i prodotti più gettonati dai consumatori (rispettivamente con  il 24,3% e il 20% del mercato), seguiti dai legumi (18,6%). Più elevata della media (+9,1%) la progressione dei prodotti trasformati.

Maggiori informazioni QUI

Fonte: BioSuisse

Luogo: 
Svizzera

Economia:

Parole chiave: