Ucraina: i prodotti biologici disciplinati da una nuova legge (EN)

30/08/2018
News

Con l'adozione della legge sui "Principi e requisiti di base per la produzione, la circolazione e l'etichettatura dei prodotti biologici", l'Ucraina ha introdotto un chiaro meccanismo di controllo statale per monitorare le attività degli operatori del biologico e degli organismi di certificazione. Sono state tra l’altro stabilite le conseguenze delle violazioni della legge, il cui rispetto sarà attuato attraverso controlli sia pianificati sia non programmati. In particolare, sarà implementato il monitoraggio dei prodotti biologici immessi sul mercato per impedire l'ingresso di prodotti non biologici etichettati come biologici; saranno effettuati controlli sugli organismi di certificazione e verifiche selettive degli operatori. La produzione e la circolazione di prodotti biologici sarà controllata sia dallo Stato sia dagli organismi di certificazione.

L’immissione sul mercato o la vendita di prodotti biologici senza un certificato corrispondente saranno punibili con un'ammenda di cinque salari minimi (nel caso di singoli produttori) o di otto salari minimi. Sulla base del salario minimo fissato per il 2018, ciò si traduce in circa 18.615 UAH e 29.784 UAH, rispettivamente (576,57 e 922,72 Euro). Per la violazione della legge, gli organismi di controllo saranno puniti con una multa da cinque a ventiquattro salari minimi.

I proprietari di marchi recanti la dicitura "biologico", "bio", "eco", ecc., secondo le nuove norme, avranno il diritto di utilizzare tali definizioni entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore della legge sulla produzione biologica. Dopo il 2 febbraio 2020, l'uso di tali definizioni sarà possibile solo a seguito dell'emissione di un certificato valido emesso da un'istituzione iscritta nel registro delle autorità di controllo e certificazione.

 

Fonte: Fresh Plaza

Luogo: 
Ucraina

Parole chiave: