alimenti animali

I semi di soia biologici riducono i rischi associati all'uso del glifosato

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Foods, gli agricoltori convenzionali attualmente stanno usando una quantità doppia di glifosato rispetto alla fine degli anni '90, quando le colture GM sono diventate popolari, soprattutto perché le erbacce hanno sviluppato nel tempo una sempre maggiore resistenza a questo diserbante. Di conseguenza, aumentano anche i residui di glifosato nel tessuto vegetale delle colture. La nuova ricerca suggerisce che questi residui possono essere dannosi per gli animali che mangiano le colture contaminate.

Italiano

Nota n. 12754 del 16 febbraio 2017

Richiesta di chiarimento relativamente alla “Norma nazionale per la produzione, preparazione, commercializzazione ed etichettatura di alimenti biologici per animali da compagnia” prot. n. DGPQAI 0062392 del 18 settembre 2015.

Pets: Italian standards for their organic food

Mipaaf, the Italian Ministry of Agriculture, has set new rules governing the production, preparation, marketing and labeling of organic food intended for pets (art. 95, par. 5 of Regulation (EC) no. 889/08).

Nota n. 62392 del 18 settembre 2015 (in Italian)

Source: Mipaaf

 

Inglese

Animali da compagnia: la norma nazionale per gli alimenti bio.

Disponibile la norma che disciplina la produzione, preparazione, commercializzazione ed etichettatura di alimenti biologici destinati agli  animali da compagnia (art. 95, par. 5 del Regolamento (CE) n. 889/08).

Nota n. 62392 del 18 settembre 2015

Fonte: Mipaaf

 

Italiano

Regolamento (CE) n. 1319/2007 della Commissione del 9/11/2007

Regolamento (CE) n.1319/2007 della  Commissione del 9 novembre 2007 recante modifica dell’allegato I del regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio in ordine all’uso di alimenti per animali ottenuti da parcelle nel corso del primo anno di conversione all’agricoltura biologica

Short Report 93° SCOF

Pubblichiamo lo   Short Report della 93° riunione dello SCOF 

Short Report 103° SCOF

Pubblichiamo lo Short Report della 103° riunione dello SCOF

Decisione Commissione europea del 27/12/2000

Decisione Commissione europea del 27/12/2000
che modifica la decisione 2000/418/CE che disciplina l'impiego di materiale a rischio per quanto concerne le encefalopatie spongiformi trasmissibili.

Regolamento europeo n. 853/2004 del 29/04/2004

Regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004
che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale.
GU L 139 del 30/04/2004

Abbonamento a alimenti animali