Bio-distretti

Bio-Distretti: i risultati del 1° Congresso mondiale

Quindici anni fa, nel 2004, nasceva il Bio-distretto Cilento, il primo d’Italia. Da allora i protagonisti dell’esperienza biodistrettuale hanno provveduto a codificarla e ad esportarla in tantissimi altri territori, grazie alla costituzione della Rete internazionale dei bio-distretti (IN.N.E.R.). Oggi solo in Italia si contano 32 bio-distretti (o eco-regioni come vengono chiamati all’estero) ed altri ne sono nati in Francia, Austria, Spagna, Portogallo.

Italiano

Il Bio-Distretto del futuro: assemblea a Ceraso (SA)

Nel 2019 il modello bio-distrettuale italiano, nato nel CIlento, compie 15 anni. E’ stato replicato con successo in molti altri territori italiani e del resto del mondo. Lo scorso 20 luglio si è svolto in Portogallo il 1° congresso mondiale dei Bio-Distretti. Sono stati firmati importanti accordi internazionali e strette nuove alleanze. L’incontro, organizzato da AIAB Campania, Bio-Distretto del Cilento e Rete Internazionale dei Bio-Distretti vuole fare il punto della situazione e programmare le attività future. L’incontro è aperto a tutti.

Italiano

“Distretti biologici e sviluppo locale: linee guida per la programmazione 2021-2027”

Con le linee guida si vuole fornire un contributo preliminare al dibattito sul futuro della Politica Agricola Comune e uno strumento che favorisca la riflessione nei territori e tra i responsabili dell'attuazione, perché si individui un ruolo nella programmazione anche per i distretti biologici, come del resto già avvenuto in alcune Regioni (Liguria, Lazio, Calabria).

Regione Lazio: il Consiglio inizia la discussione sui biodistretti

Il Consiglio regionale  del Lazio, ha iniziato l'esame di una nuova proposta di legge per la disciplina e la promozione dei biodistretti, che mira a promuovere la produzione agricola biologica in forma associata.  Si tratta di norme che dotano di una regolamentazione specifica i biodistretti, nati spontaneamentenegli anni scorsi.

Italiano

“Biodistretti e aree interne: quale futuro?”

Nell’ambito del “Festival della dieta mediterranea 2018”, che si svolge nel Parco Nazionale del Cilento-Vallo di Diano, si svolgerà a Pioppi il 30 agosto, con inizio alle ore 21, l’incontro “Biodistretti e aree interne: quale futuro?”. Presenti Salvatore Basile, Michele Buonuomo, Fabio Capitanio, Carlo Colloca, Rossella Muroni, Antonio Nicoletti.

30 agosto - Ore 21

Spiaggia di Pal. Vinciprova – Pioppi  (Salerno)

Italiano

Regione Liguria: nuove linee guida per sviluppo, tutela e valorizzazione delle produzioni biologiche

La giunta regionale ligure ha approvato le nuove linee guida per lo sviluppo, la tutela, la qualificazione e la valorizzazione delle produzioni biologiche regionali. L’assessore all’Agricoltura Angelo Mai ha indicato, attraverso i distretti biologici, la volontà di promuovere e valorizzare le produzioni di qualità certificate, caratterizzate da un forte legame con il territorio, un elevato contenuto di tipicità e di cultura locale, puntando soprattutto sullo sviluppo delle filiere.

Italiano

Agroindustria: cresce del 20% annuo il biologico e partono i distretti verdi, di Giorgio Lonardi

Secondo Nomisma, a fine anno il valore del mercato del biologico salirà a 3 miliardi di euro, mentre la crescita annua del 19% conferma e rafforza una tendenza che va avanti da anni ed è in parte legata alla crescita delle superfici coltivate a bio. Già nel 2015 la crescita del valore nella GDO era stata del 20%, a fronte di un +0,3% per l’agroalimentare tradizionale, e nel 2014 dell’11% (-1% il tradizionale). Non si tratta più di una nicchia di mercato, dunque, avendo superato i 2,5 miliardi di euro nel 2015 (2,1 nel 2014).

Italiano

Il Vice Ministro Olivero incontra il presidente di AIAB.

Il Vice ministro dell’Agricoltura Andrea Olivero ha incontrato, il 10 giugno, il presidente di AIAB Vincenzo Vizioli.

Italiano
Abbonamento a Bio-distretti