PSR 2014-2020

Consorzio Marche Bio: un servizio di consulenza per gli agricoltori biologici

Il Consorzio Marche Biologiche sta predisponendo un progetto di consulenza denominato “BIO_Agronomica” ai sensi del bando regionale a sostegno dei servizi di consulenza - Sottomisura 2.1. PSR Marche 2014/2020. Il progetto si pone come obiettivo di sostenere gli imprenditori agricoli a risolvere le principali criticità agronomiche-economico-gestionali incontrate dalle aziende condotte con metodo biologico ai sensi del Regolamenti CE n. 834/2007 e n. 889/2008.

Italiano

Regione Emilia-Romagna: via al bando per imprenditori che allevano razze a rischio erosione genetica

La mora romagnola e l’asino romagnolo, il cavallo da tiro pesante, il Bardigiano e il cavallo del Ventasso, le pecore Cornigliese e Cornella bianca, i bovini Modenese, Romagnola, Pontremolese e Reggiana, fino ai tacchini di Parma e Piacenza. Sono alcune delle razze a rischio erosione genetica che la Regione intende preservare con l’obiettivo di ripristinare e valorizzare gli ecosistemi collegati all'agricoltura e alla silvicoltura a tutela della biodiversità animale, uno degli obiettivi anche dell’agricoltura biologica.

Italiano

Calabria: avviso graduatoria provvisoria bando Misura 11 PSR 2014-2020

La Regione Calabria informa che, in riferimento al DDS N°. 10988 del “Reg. (UE) n. 1305/2013 - Misura 11 - Intervento 11.02.01 del P.S.R. Calabria 2014/2020 - Approvazione elenchi regionali provvisori - Domande di sostegno/pagamento - Annualità 2020”, l'indirizzo PEC a cui inviare eventuali istanze di riesame per la definizione della propria posizione è psr.misure.agroambiente@pec.regione.calabria.it. Si può scrivere indicando l’esatto oggetto “Misura 11 - Intervento 11.02.01 - Annualità 2020”.

Italiano

Emilia-Romagna: altri 1,5 milioni di euro per accogliere tutte le domande delle imprese biologiche

La Giunta regionale ha approvato una modifica alla misura 11 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 stanziando ulteriori 1,5 milioni di euro per finanziare tutte le domande presentate – e ammissibili - al bando aperto a inizio anno e rivolto agli operatori in agricoltura biologica, scorrendo così la graduatoria. Le risorse complessive a favore del settore - rispetto alla dotazione iniziale di circa 5,8 milioni di euro annui – arrivano così a 7,3 milioni di euro.

Italiano

Emilia-Romagna: investimenti su bio e tradizione: firmato il nuovo protocollo con Slow Food

Negli ultimi sette anni, in Emilia-Romagna, da quando è attivo il Programma di sviluppo rurale 2014-2020, le imprese biologiche di produzione e di trasformazione sono cresciute del 71% raggiungendo, da Piacenza a Rimini, la cifra di 6.100 unità, di cui 5.150 (l’85%) vere e proprie imprese agricole.  Nello stesso tempo, lo scorso anno la regione contava 165mila ettari di superficie agricola utilizzata a bio, superficie che nel corso del 2020 è aumentata fino a superare i 172mila ettari.  Sono numeri che fanno dell’Emilia-Romagna la prima regione in Italia per le imprese di

Italiano

Selianthus, un progetto per l’autoriproduzione in agricoltura biologica di grano e girasole

Selianthus, “Selezione evolutiva e partecipativa di grano e girasole per l’autoriproduzione in agricoltura biologica” è un progetto finanziato dalla Regione Umbria con il PSR 2014-2020 con la sottomisura 16.2. Vede la Rete Semi Rurali come partner della sperimentazione. 

Italiano

Regione Siciliana: Misure agroambientali - Proroga del termine per la presentazione delle domande 2020

La Regione informa che la Commissione Europea ha adottato il regolamento di esecuzione n. 501 del 2020, in vigore dal giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, che all'art. 1 riporta testualmente "In deroga all'articolo 13, paragrafo 1, primo comma, del regolamento di esecuzione (UE) n. 809/2014, per l'anno 2020 i termini ultimi che gli Stati membri devono fissare per la presentazione della domanda unica, delle domande di aiuto o delle domande di pagamento non possono essere posteriori al 15 giugno".

Fonte: Regione Sicilia

Italiano

Regione Umbria: adesione a Rural4University 2020 – I giovani e l’agricoltura sostenibile

La Regione Umbria, Servizio Sviluppo rurale e Agricoltura sostenibile, e l’Università degli studi di Perugia, Dipartimento Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali DSA3, hanno aderito all’edizione 2020 di Rural4Università.
Il progetto è promosso dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, ed è attuato dalla Rete rurale nazionale nell’ambito del PSR 2014-2020. Prevede uno scambio di esperienze tra studenti di diversi Stati membri sul tema dell’agricoltura, della sostenibilità e dell’innovazione.

Italiano

Pagine

Abbonamento a PSR 2014-2020