L'agricoltura biologica tiene il suo congresso mondiale a Rennes. Dal 6 al 10 settembre, circa 2.000 persone da circa 50 paesi si sono registrate per partecipare a questa ventesima edizione, sia in presenza che a distanza, come richiesto da Covid-19. È la prima volta che la Francia ospita questo evento organizzato dalla Federazione internazionale dei movimenti per l'agricoltura biologica (Ifoam). È un'occasione per mettere sotto i riflettori il settore biologico francese, che è in piena attività. Secondo l'Agence bio, "il settore biologico francese è raddoppiato in cinque anni ed è uno dei…
TerraèVita pubblica una interessante intervista a Carlo Triarico, presidente dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica e vice-presidente di FederBio. Con lui la giornalista cerca di capire meglio la situazione di una norma che negli ultimi mesi è stata nell’occhio del ciclone. Triarico fa il punto sull’iter di approvazione della legge, sugli interessi e le tecniche dilatorie che continuano a frenarne la definitiva approvazione, ricorda i dati giuridici, tecnici e scientifici che hanno presentato i biodinamici per confutare le accuse mosse al settore ed i tanti vantaggi che apporterà…
AgroNotizie pubblica un interessante articolo che fa il punto sulle ormai molte alternative possibili al diserbo con mezzi chimici, in sintonia con la strategia Farm to fork che prevede una forte riduzione di questi input. Il mercato offre oggi sarchiatrici, erpici strigliatori e altre attrezzature che possono eliminare le infestanti per via meccanica. L’articolo a questo LINK Fonte: AgroNotizie
Le principali associazioni (BioAs, AIAB Puglia e Forum Agricoltura sociale) sono al lavoro con istituzioni e imprenditori per costituire alcune entità che diano maggiore slancio al settore. Si cerca di arrivare alla meta entro l’anno. Le realtà più importanti individuate a Cerignola e nell'Alta Murgia. La Puglia è sicuramente tra le regioni italiane che sta mostrando un maggiore fermento dal punto di vista delle iniziative di agricoltura sociale. Questa tendenza trova conferma anche nell’impegno che le principali associazioni nazionali del settore stanno conducendo su vari fronti in quel…
Visitare in un biodistretto vuol dire immergersi in una zona d’Italia dove il «biologico», in tutte le sue espressioni, è il padrone di casa. Qui si mettono in pratica le linee guida dello sviluppo ecologico, condiviso dal basso e partecipato. Parole dolci per le ambizioni della Commissione Europea che punta a far sì che entro il 2030 il 25% dei terreni coltivati seguano il metodo dell’agricoltura biologica. E non per nulla la parola biodistretti è inserita nel Piano d’azione per lo sviluppo del settore bio presentato a marzo dal Commissario per l’Agricoltura Janusz Wojciechowski. «Il…
Green Planet pubblica un articolo che riporta quanto riferito dall’assessore  regionale all’agricoltura dell’Emilia-Romagna, Alessio Mammi, durante il convegno “Aspettando Rivoluzione Bio 2021”. La Regione punta al 45% delle superfici coltivate a biologico, candidandosi a ruolo di guida a livello nazionale per la transizione ecologica in agricoltura. A gennaio 2022 è previsto il quarto bando PSR sul Bio (misura 11) relativo al PSR 14/20,  che metterà a disposizione degli agricoltori 14,5 milioni di euro, portando l’investimento regionale complessivo per i prodotti biologici, nel settennato…
L’articolo presenta una disamina pacata, intelligente e lungimirante sul futuro dell'agricoltura e sul ruolo chiave della ricerca in agroecologia, prendendo lo spunto dal dibattito in corso attorno alla nuova legge sull’agricoltura biologica, e dalla contrapposizione manichea tra agricoltura industriale e agricoltura biologica (e biodinamica), quasi fossero due cittadelle senza alcuna connessione, e non piuttosto due poli di una stessa realtà agricola attraversata da problemi comuni, che sono sempre più chiaramente sotto gli occhi di tutti gli addetti al settore.  L’articolo completo si…
Organic is also advancing in the wine sector: in Italy, in 2020, 4 out of 100 bottles of wine were organic, and the phenomenon is growing rapidly all over the world, both in terms of extension of vines and consumer interest. The report 'La filiera vitivinicola biologica' (The organic wine production chain), a publication of the series dedicated to the organic world promoted by the Ministry of Agriculture, Food and Forestry Policies, provides a snapshot of trends and structural dimensions of the sector, with particular reference to the Italian context. It is produced by Ismea in…
English version available
Il bio avanza anche nella filiera vitivinicola: in Italia, nel 2020, 4 bottiglie di vino su 100 sono biologiche, e il fenomeno è in forte crescita in tutto il mondo sia in termini di estensione dei vitigni che di interesse del consumatore. A fotografare tendenze e dimensione strutturale del settore, con particolare riferimento al contesto italiano, è il report “La filiera vitivinicola biologica”: un quaderno della collana tematica dedicata al mondo del bio promossa dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. La realizza l’Ismea in collaborazione con Ciheam Bari, nell’…
English version available
Pubblicata su Comune-info una intervista uscita  su “Extraterrestre” de “Il Manifesto” al prof. Alessandro Piccolo, professore di Chimica agraria ed ecologia presso l’università Federico II di Napoli, considerato uno dei massimi esperti internazionali in materia. Il professor Piccolo è stato insignito del premio per la chimica dalla prestigiosa fondazione tedesca Alexander von Humboldt per le ricerche sulla chimica dell’Humus, è fra i fondatori della Società Italiana di Scienze Biodinamiche (SISB) ed è Chief Editor della rivista”Chemical and Biological Technologies in Agriculture”. Il prof…