EUVINBIO II - APPLICABILITA' NORME EUROPEE DI VINIFICAZIONE BIOLOGICA E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA' E DELLA CONSERVABILITA' DEI VINI BIOLOGICI NEL RISPETTO DELLE PECULIARITA' TERRITORIALI

Coordinatore: 
Partecipanti al progetto: 
Ente finanziatore: 
MiPAAF - SAQ X
Data inizio: 
12/07/2011
Data fine: 
12/07/2012

Obiettivi:

a) Proseguire ed ottimizzare l’attività di trasferimento delle tecniche di vinificazione che permettano di rispettare il futuro regolamento europeo sulla vinificazione biologica ed ottenere vini di qualità utilizzando il know-how sviluppato con il progetto Europeo ORWINE e le acquisizioni del presente progetto EUVINBIO.
b) Approfondire le conoscenze scientifiche sulle condizioni ed i fattori che intervengono sulla conservabilità dei vini biologici, a supporto delle decisioni e degli interventi ministeriali, in particolare per quanto riguarda la riduzione del tenore in SO2.
c) Diffondere i contenuti del Regolamento europeo sulla vinificazione biologica agli operatori del settore.

Breve descrizione del progetto:

Il progetto si articola in 3 attività, suddivise secondo altrettante  linee di ricerca:
1) Consolidamento delle attività della rete di aziende biologiche pilota su tutto il territorio (32 aziende), sperimentazione in cantina dei protocolli di vinificazione definiti con ORWINE ed EUVINBIO valutazione dei risultati con analisi chimiche e sensoriali dei vini prodotti,  identificazione e soluzione dei punti critici riscontrati.
2) Prosecuzione e approfondimento dell’attività di ricerca e sperimentazione su vini bianchi inerenti lo  studio: a) dell’effetto sulla shelf-life dei vini in bottiglia di molecole ad azione antiossidante; b) dell’effetto della varietà sulla shelf-life dei vini bianchi; c) dell’effetto di alcune pratiche enologiche (iperossigenazione ed impiego di additivi diversi nel corso della fase di sfecciatura) sulla shelf-life dei vini in bottiglia.
3) Attività di disseminazione dei risultati ottenuti e dei contenuti del regolamento europeo alle aziende attraverso 4 workshop, la distribuzione di materiale multimediale  e la pubblicazione di articoli tecnico-scientifici ed attività di informazione di buyer ed opinion leader sulle regole e sulla qualità del vino biologico.

Risultati attesi (descrizione, divulgabilità, applicazioni):

Creazione di una rete di aziende pilota di riferimento per i produttori e per gli operatori del mercato. Messa a punto di procedimenti di vinificazione per la produzione di vini biologici di tipologie differenti e individuazione e correzione dei punti critici nel corso della loro applicazione in cantina. Individuazione delle condizioni i operative per prolungare la shelf-life dei vini in bottiglia.
Preparazione di schede e linee guida tecnico-divulgative  per la gestione dei processi di vinificazione biologica e divulgazione dei contenuti attraverso workshop e presentazione di materiale digitale (filmati, video seminari, ecc.).

Trasferibilità e potenziali fruitori dei risultati:

I risultati saranno utili per tutte le aziende biologiche ed anche ai produttori convenzionali che intendono passare al bio o migliorare le loro tecniche di vinificazione.

 

Partecipanti:

1) Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB) via Piave, 14 00187 Roma– telefono: 06-45437485 aiab@aiab.it. Referente Dott.sa Cristina Micheloni
2) Vinidea srl (VINIDEA) p.zza 1° Maggio, 20 Ponte dell’Olio 29028 (PC) – telefono: 0523-876423 gianni.trioli@vinidea.it. referente: dott. Gianni Trioli

 

Produzioni: