RESPAT - IDENTIFICAZIONE DI GENI IMPLICATI NELLA RESISTENZA E NELLA PATOGENICITA' IN INTERAZIONI TRA PIANTE DI INTERESSE AGRARIO E PATOGENI FUNGINI, BATTERICI E VIRALI AI FINI DELLO SVILUPPO DI STRATEGIE DI DIFESA UTILIZZABILI NELL'AGRICOLTURA

Coordinatore: 
Ente finanziatore: 
MiPAAF - SAQ X
Data inizio: 
01/11/2010
Data fine: 
31/12/2011

Obiettivo generale: identificazione di strategie che possano sostenere sistemi di produzione di tipo biologico, raggiunto tramite:
a) sviluppo di mappe genetiche e di marcatori molecolari che saranno utilizzati per la selezione delle resistenze naturalmente presenti nelle piante coltivate;
b) analisi della variazione nella attività trascrizionale in diverse piante di interesse agrario in seguito ad infezione con diverse classi di patogeni al fine di identificare meccanismi di difesa naturali presenti nelle piante;
c) identificazione di fattori di virulenza presenti in diverse classi di patogeni al fine di identificare approcci di lotta alternativi alla lotta chimica.

Breve
descrizione del progetto:

L’obiettivo del progetto è di identificare strategie di controllo biologico verso patogeni che attaccano piante di interesse agrario e forestale tramite la caratterizzazione di geni e processi coinvolti nelle risposte di difesa e di resistenza ad agenti biotici di importanti specie di interesse agrario e di studiare geni e processi di virulenza messi in atto da importanti patogeni durante il processo infettivo.

Risultati
attesi (descrizione, divulgabilità, applicazioni):

Verranno identificati e mappati fattori genetici associati a funzioni di resistenza a diverse malattie; questi fattori potranno essere trasferiti a piante suscettibili. Saranno caratterizzati diversi geni attivati in piante resistenti in seguito alla infezione da patogeni; questi risultati contribuiranno ad incrementare le conoscenze sulle reazioni di difesa di piante di interesse agrario. Saranno identificate diverse funzioni geniche implicate nei processi di attacco dei microrganismi verso i rispettivi ospiti che contribuiranno a definire fasi importanti del processo di infezione e a fornire indicazioni su strategie di difesa adottabili.

Trasferibilità
e potenziali fruitori dei risultati:

Lo sfruttamento delle resistenze genetiche e della conoscenza dei meccanismi di attacco dei patogeni consentirà di identificare strategie che potranno limitare fino ad annullare la necessità di trattamenti chimici richiesti per il controllo delle malattie, con conseguenti riduzioni dei costi di produzione. Le ditte sementiere e gli agricoltori rappresentano potenziali fruitori.

 

Obiettivo generale: identificazione di strategie che possano sostenere sistemi di produzione di tipo biologico, raggiunto tramite:
a) sviluppo di mappe genetiche e di marcatori molecolari che saranno utilizzati per la selezione delle resistenze naturalmente presenti nelle piante coltivate;
b) analisi della variazione nella attività trascrizionale in diverse piante di interesse agrario in seguito ad infezione con diverse classi di patogeni al fine di identificare meccanismi di difesa naturali presenti nelle piante;
c) identificazione di fattori di virulenza presenti in diverse classi di patogeni al fine di identificare approcci di lotta alternativi alla lotta chimica.

Breve
descrizione del progetto:

L’obiettivo del progetto è di identificare strategie di controllo biologico verso patogeni che attaccano piante di interesse agrario e forestale tramite la caratterizzazione di geni e processi coinvolti nelle risposte di difesa e di resistenza ad agenti biotici di importanti specie di interesse agrario e di studiare geni e processi di virulenza messi in atto da importanti patogeni durante il processo infettivo.

Risultati
attesi (descrizione, divulgabilità, applicazioni):


Verranno identificati e mappati fattori genetici associati a funzioni di resistenza a diverse malattie; questi fattori potranno essere trasferiti a piante suscettibili. Saranno caratterizzati diversi geni attivati in piante resistenti in seguito alla infezione da patogeni; questi risultati contribuiranno ad incrementare le conoscenze sulle reazioni di difesa di piante di interesse agrario. Saranno identificate diverse funzioni geniche implicate nei processi di attacco dei microrganismi verso i rispettivi ospiti che contribuiranno a definire fasi importanti del processo di infezione e a fornire indicazioni su strategie di difesa adottabili.

 


Trasferibilità
e potenziali fruitori dei risultati:

Lo sfruttamento delle resistenze genetiche e della conoscenza dei meccanismi di attacco dei patogeni consentirà di identificare strategie che potranno limitare fino ad annullare la necessità di trattamenti chimici richiesti per il controllo delle malattie, con conseguenti riduzioni dei costi di produzione. Le ditte sementiere e gli agricoltori rappresentano potenziali fruitori.

Pubblicazioni: 


Tecniche:

Recensioni: 

<br>

Info varie: 

<span style="text-decoration: underline;"><span style="font-weight: bold;"><span style="text-decoration: underline;">&nbsp;</span></span></span><br />