Data inizio
24 Giu 2021
Agenda

Si svolge il 24 giugno dalle 17.00 alle 18.30 un webinar dedicato all’utilizzo del parchetto esterno da parte di galline ovaiole e polli da carne allevati con metodo biologico. Il seminario si rivolge agli allevatori, ad operatori e consulenti di questo comparto zootecnico, che potranno acquisire nuove conoscenze tramite i risultati del progetto che verranno divulgati per mezzo di report e articoli sulla stampa specializzata.
Il contesto è il progetto FreeBirds, il cui obiettivo è sviluppare pratiche di avicoltura biologica per incentivare l’utilizzo da parte di galline e polli delle aree all’aperto, in conformità con i principi dell'agricoltura biologica. L’utilizzo del parchetto esterno migliora il benessere degli animali, aumenta il gradimento del consumatore nei confronti dei prodotti biologici derivati e favorisce la loro commercializzazione. Il benessere di galline ovaiole e polli da carne può essere migliorato in tutta Europa.
Gli studi dimostrano che animali allevati con un ridotto accesso ad aree esterne hanno maggiori problemi legati allo stato di benessere, quali il cannibalismo e le parassitosi. Pertanto, galline e polli che utilizzano maggiormente il parchetto esterno godono di un miglior stato di benessere. Tuttavia, la possibilità di utilizzare un’area all’aperto può avere anche effetti negativi quali l’aumento del rischio di malattie trasmesse dalla fauna selvatica, della predazione e del contatto con i contaminanti del suolo. Le deiezioni rilasciate all’esterno possono inoltre avere un effetto negativo sull'ambiente.

L’iniziativa nasce nell’ambito di Core Organic Cofund, una collaborazione tra 27 partner in 19 Paesi e regioni europee per la ricerca scientifica nei settori dell'alimentazione e dell'agricoltura biologica. FreeBirds è finanziato su fondi dell'Unione Europea e del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Il coordinamento è affidato alla Svezia e in particolare alla Swedish University of Agricultural Sciences. Al partner italiano - rappresentato dall’Università degli Studi di Milano. Si affiancano gruppi di ricerca di Danimarca, Olanda, Polonia, Belgio e Turchia.

Molti consumatori di alimenti biologici non apprezzano solo la qualità delle uova e della carne di pollo, ma riconoscono anche nello stato di benessere degli animali allevati un aspetto importante degli alimenti che ne derivano. Basano, di conseguenza, il loro comportamento d’acquisto sulla percezione di un miglior livello di benessere animale garantito da queste produzioni. Pertanto, i produttori avicoli biologici devono rispondere alle aspettative dei consumatori e garantire alti livelli di benessere degli animali allevati. Nonostante l’allevamento biologico sia percepito come potenzialmente in grado di garantire agli animali un buon livello di benessere, tale obiettivo non viene sempre raggiunto. Il progetto FreeBirds affronta le problematiche legate alla salute, al benessere animale e all’impatto ambientale delle produzioni, per approfondire le conoscenze utili a migliorare il benessere delle galline ovaiole e dei polli da carne allevati con metodo biologico.

Il Seminario web si svolgerà su Piattaforma Zoom: QUI il programma e le modalità per partecipare
Per maggiori informazioni: [email protected]

Fonte: BioZooTec