Agricoltura biologica: pilastro del Piano strategico nazionale 2023-2027

La CNA pubblica una dettagliata analisi sugli interventi di sostegno al biologico previsti nel Piano Strategico Nazionale 2023-2027 che dovrebbero avere il compito di accelerare la crescita del settore in modo da raggiungere il 25% di SAU(strategia Farm to fork) in biologico possibilmente in anticipo rispetto agli altri Paesi della Ue.

CIHEAM Bari: workshop “Il contributo del biologico pugliese alle nuove sfide”

In occasione della 𝗠𝗲𝗱𝗶𝘁𝗲𝗿𝗿𝗮𝗻𝗲𝗮𝗻 𝗜𝗻𝗻𝗼𝘃𝗮𝘁𝗶𝗼𝗻 𝗔𝗴𝗿𝗶𝗳𝗼𝗼𝗱 𝗪𝗲𝗲𝗸, in collaborazione con la Regione Puglia, il CIHEAM Bari organizza il 13 dicembre alle ore 9.00 (Centro documentale CIHEAM Bari, via Ceglie 9, Valenzano, BA ) un workshop che tratterà del contributo del biologico pugliese alle nuove sfide del settore.

Si presenteranno e discuteranno:

Tunisia: la Cooperazione italiana e CIHEAM-Bari a supporto del MARHP per lo sviluppo di bio-territori

È stato firmato, nella residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Lorenzo Fanara, un accordo di collaborazione tra la Farnesina, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e il CIHEAM-Bari (Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei) per la realizzazione di un progetto che punta alla costituzione di bio territori in Tunisia.

“Strategie Contadine per la Bioagricoltura”: a Roma in gennaio il 37° Convegno Internazionale dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica

Nel 2024 si celebrerà il centesimo anniversario della nascita del metodo biodinamico, e il 37° Convegno Internazionale di Agricoltura Biodinamica, che si svolgerà in gennaio a Roma, vuole preparare a questo importante evento. Al convegno gli agricoltori si confronteranno con l’obiettivo di migliorare le condizioni della terra, delle aziende e della società e potranno riflettere e decidere insieme le opportune azioni da svolgere. Per questo i lavori si svolgeranno con tavoli tecnici sul metodo biodinamico.

Regione Toscana - Psr, Ce approva modifiche: novità per biologico, distretti bio, benessere animale, zone svantaggiate

E' arrivata in porto la modifica al Piano di sviluppo rurale per il 2022 che la Giunta regionale ha presentato alla Commissione europea. Con la decisione n. 6113 del 22 agosto 2022 la Commissione europea ha infatti approvato tutte le modifiche al Programma presentate dalla Regione Toscana.

Le principali novità introdotte per il settore agricolo toscano sono: