Anabio si rafforza con Cia: costruiamo insieme la rete territoriale al servizio delle aziende biologiche”

Questo il titolo e il tema dell'incontro-dibattito che si terrà a Roma, per iniziativa dell'Associazione per la promozione del biologico di Cia-Agricoltori Italiani, giovedì 14.

Secondo programma, alle 10 l'avvio dei lavori con i saluti e la presentazione a cura di Fabio Chessa, responsabile biologico di Cia, e l'introduzione del presidente di Anabio-Cia, Federico Marchini.

La giornata del biologico 2020

Si svolgerà il prossimo 16 alle ore 11,15 dicembre presso l’Agriturismo Gentil Rosso (Fano - Via Fenile, 53/A) l’incontro organizzato dalla CIA di Pesaro Urbino e dalla Camera di Commercio delle Marche la conferenza stampa dal titolo “Il cibo biologico opportunità in tempo di pandemia” che affronterà le problematiche del settore biologico nell’era del COVID.

IL PAESE CHE VOGLIAMO Filiere biologiche: il ruolo delle Organizzazioni di Produttori

Fare del biologico il modello agricolo del futuro è da sempre l’obiettivo che guida Cia-Agricoltori Italiani, attraverso la sua associazione Anabio. Al centro della scommessa, la consapevolezza di rappresentare un settore che è in grado di fronteggiare sfide altamente competitive come l’urgenza globale di una maggiore sostenibilità ambientale e sociale, ma anche capace allo stesso tempo di garantire la qualità delle produzioni, integrando innovazione tecnologica, digitale e infrastrutturale a tutela anche della distribuzione e della tracciabilità delle materie prime.

Realtà e prospettive dell’Avicoltura Biologica: incontro a Firenze

In occasione del Comitato Produzione Biologica (COP), tenutosi a Bruxelles il 26 e 27 settembre scorso, è stato presentato e discusso un atto esecutivo contenente le proposte formulate dalla Commissione sulle regole di produzione del Pollame (Allegato 3) relative al Reg 848/2018 per il settore biologico, che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2021. La bozza di normativa è stata ridiscussa nell’ambito della COP del 30-31 gennaio

ACCRESCERE LA REPUTAZIONE DEL BIOLOGICO: la tracciabilità alla luce delle nuove frontiere tecnologiche.

Le misure per la tutela della sicurezza alimentare considerano il biologico come tutti gli altri prodotti agricoli e sottoposto, quindi, alle stesse verifiche. Il suo crescente appeal, che catalizza l’interesse e la scelta di acquisto dei consumatori, è di fatto sostenuto da una maggiore sensibilità dei cittadini nei confronti di tematiche etiche e ambientali. Il prodotto agricolo biologico è un bene reputazionale per il quale si è disposti a pagare di più, sebbene si posseggano ben pochi elementi per una valutazione oggettiva.

"Più valore agli agricoltori dalla coltivazione della biodiversità"

All’interno dell’appuntamento della dodicesima edizione di Terra Madre Salone del Gusto, in programma al Lingotto Fiere dal 20 al 24 settembre 2018, Cia-Agricoltori Italiani parteciperà alla manifestazione con il workshop organizzato in collaborazione con la sua associazione per il biologico Anabio dal titolo "Più valore agli agricoltori dalla coltivazione della biodiversità".

Il tema del workshop è ‘Tutelare la biodiversità agricola ha un valore ambientale ed economico’.

“Il Biologico condiviso per l’affermazione di un network dei valori”

Si svolgerà a Roma il 26 Giugno 2018 -  ore 9.00 - presso l’Auditorium Giuseppe Avolio (Via Mariano Fortuny, 16) l’incontro dal titolo “Il Biologico condiviso per l’affermazione di un network dei valori” -  II Assemblea elettiva Anabio.

Il PROGRAMMA

Il DOCUMENTO PROGRAMMATICO

Auditorium Giuseppe Avolio - Via Mariano Fortuny, 16 - ROMA

Determinazione dei costi di produzione dell'olio di oliva extravergine biologica, del grano duro biologico e tracciabilità dei prodotti

Il 7 novembre 2016  alle ore 11.00 si svolgerà il workshop “Determinazione dei costi di produzione dell’olio di oliva extravergine biologico, del grano duro biologico e tracciabilità dei prodotti”, e a seguire la tavola rotonda “Garantire il ‘giusto prezzo’ ai produttori biologici”.

Il programma

Foggia