Regione Sardegna: uso di mangimi non biologici, integrato l’elenco degli operatori

L’Assessorato regionale dell’Agricoltura e riforma agro-pastorale ha integrato l’elenco degli operatori biologici in relazione all’uso di mangimi non biologici per circostanze calamitose. 
Gli operatori sono autorizzati al ricorso ai mangimi provenienti da agricoltura convenzionale a condizione che gli stessi non contengano Ogm e previa comunicazione al proprio organismo di controllo e certificazione . 
L’autorizzazione in deroga si applica dal 1 gennaio e fino al 15 maggio 2016. 

Agricoltura biologica, integrazione elenco operatori biologici

Agricoltura biologica. Reg. (CE) n. 889/2008. D.M n. 18354 del 27.11.2009.

Concessione deroga uso di mangimi non biologici per fenomeni alluvione novembre 2013.

Struttura di riferimento: ASSESSORATO DELL'AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE - DIREZIONE GENERALE DELL'AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE - SERVIZIO PRODUZIONI

 

Identificativo web: 40238

Pubblicazione online: 18/12/2013

 

 

 

Regione Sardegna: deroga per l’utilizzo dei mangimi non biologici

Fino al 30 aprile 2014 l’Assessorato dell’Agricoltura e riforma agro-pastorale della Regione Sardegna autorizza gli operatori biologici iscritti nell’elenco del sistema informativo agricolo nazionale, la cui attività ricade nei comuni colpiti dall’alluvione del mese di novembre 2013, all’utilizzo dei mangimi non biologici a condizione che gli stessi non contengano Ogm e previa comunicazione al proprio organismo di controllo e certificazione.