Ucraina: l'esportazione di prodotti biologici durante la guerra – Una conferenza online il 23 giugno

L'Ucraina è uno dei principali fornitori mondiali di prodotti agricoli ed esporta una grande quantità di prodotti biologici. Il 23 giugno, dalle 10:30 alle 14:00 , si svolgerà l'evento online "L'esportazione di prodotti biologici durante la guerra", che  - con la partecipazione di rappresentanti del governo ucraino, esperti locali e internazionali e rappresentanti del mondo imprenditoriale-  informerà sulla situazione recente e sulle esigenze del settore biologico nel Paese.

Pubblicato il Reg. (UE) 2021/1378: fissa le norme relative al certificato per il commercio di prodotti biologici

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il  REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2021/1378 DELLA COMMISSIONE del 19 agosto 2021 che fissa determinate norme riguardanti il certificato rilasciato agli operatori, ai gruppi di operatori e agli esportatori di paesi terzi coinvolti nelle importazioni di prodotti biologici e in conversione nell’Unione e stabilisce l’elenco delle autorità di controllo e degli organismi di controllo riconosciuti a norma del regolamento (UE) 2018/848 del Parlamento europeo e del Consiglio.

A Biofach, l' "Import Promotion Desk” presenta la diversità biologica di 12 paesi emergenti e in via di sviluppo

Quasi 40 produttori di paesi emergenti e in via di sviluppo saranno presentati ai visitatori europei dall'Import Promotion Desk (IPD) al Biofach di quest'anno, la fiera leader mondiale per gli alimenti biologici che si svolgerà in forma virtuale dal 17 al 19 febbraio.

Brexit: le conseguenze per il settore biologico dell’Ue

EOCC, the European Organic Certifiers Council, dopo un confronto con i rappresentanti inglesi del DEFRA (Department for Environment, Food & Rural Affairs del Regno Unito) e della Mission UK nell'Unione europea, ha inviato una serie di informazioni agli OdC associati sulle conseguenze della Brexit per i paesi della Ue ed il commercio di prodotti biologici tra questi ultimi e il Regno Unito .

UK: Brexit senza accordi, batosta per gli agricoltori biologici britannici

Al momento, gli agricoltori biologici del Regno Unito possono esportare i loro prodotti nell'Unione europea purché rispettino determinati standard. Ma se il Regno Unito lascia l'UE senza un accordo (la data del 31 ottobre è slittata al 31 gennaio, NdR), o prodotti biologici certificati UE  potranno ancora essere importati dal continente in Gran Bretagna fino al 2021.

IFOAM UE incontra l’industria del biologico

" IFOAM EU meets business - Bringing the organic food industry together" è un evento organizzato il 30 ottobre per dare all'IFOAM UE, al suo Gruppo di trasformatori e operatori biologici (IGOP) e alle aziende alimentari, l'occasione di discutere argomenti rilevanti nel settore, condividere informazioni e scambi sulle migliori pratiche, comprendere le rispettive prospettive e, soprattutto, discutere e definire la direzione da seguire nel prossimo periodo di lavoro.