La protesta dei trattori vista da chi fa agricoltura biologica dal 1978, di Maurizio Gritta

Tra i pionieri del bio in Italia, Maurizio Gritta, della cooperativa Iris, conosce bene il disprezzo per il lavoro manuale o lo scarso valore riconosciuto a chi produce. Attraverso il suo intervento evidenzia però come, della mobilitazione degli agricoltori, non si riescano però a scorgere obiettivi chiari e condivisi, e sottolinea come la maggiore libertà di utilizzare i pesticidi non migliorerà certamente i redditi di chi della terra vive.

Biologico, «Definire il giusto prezzo a partire dai costi di produzione» di Laura Saggio

L’articolo su TerraèVita riporta le testimonianze di importanti attori del biologico italiano a seguito dell’assemblea nazionale di FederBio svoltasi a Roma in casa Coldiretti, assemblea che ha visto l’approvazione del manifesto dei produttori del biologico, in rappresentanza di 50mila agricoltori biologici e biodinamici riuniti in sedici associazioni.

Francia - Pubblicato il "Barometro dei prodotti biologici 2023"

Agence Bio ha pubblicato “Le baromètre des produits biologiques en France – 2023 – Consumo e percezione”. Si tratta di un sondaggio online effettuato sul campo dal 21 novembre al 1° dicembre 2022, autosomministrato,  su un campione di 4.000 persone, rappresentativo della popolazione della Francia metropolitana di età compresa tra i 18 e i 75 anni (sesso, età, categoria socio-professionale, regione e dimensione della residenza, livello di diploma più alto).

Biologico, il rallentamento non è un problema di prezzo, di Roberto Pinton

TerraèVita pubblica un interessante articolo sulle cause della recente decrescita delle vendite dei prodotti biologici, partendo da un’analisi della contrazione (peraltro disuniforme) delle aziende e delle superfici avvenuta tra il 2001 ed il 2004, poi rientrata con aumenti costanti fino ad oggi. Viene preso in esame il comportamento dei consumatori, soprattutto durante i mesi della pandemia, viene criticato l’operato degli analisti di mercato, e si danno indicazioni su quale direzione prendere per invertire il trend non positivo.

AssoBio: un progetto sul “Prezzo Equo dei prodotti biologici”

Assobio, l’associazione nazionale delle imprese di trasformazione e distribuzione dei prodotti biologici e naturali, presenterà al MIPAAF, alle associazioni di categoria, agli enti certificatori, a tutti i soggetti interessati, un progetto il cui intento è quello di creare un percorso condiviso e sinergico a sostegno di tutte le aziende biologiche che lavorano seriamente, con l’obiettivo di corrispondere un prezzo giusto agli agricoltori biologici, per  offrire loro prospettive di sviluppo e incentivare gli agricoltori convenzionali alla conversione, raggiungendo così anche l’obiettivo di p

A SANA UP il convegno: “Bio: il prezzo è giusto?”

Nel nuovo “salone satellite” SANA UP di “MarcabyBolognafiere” , il 16 gennaio alle 14.00, si svolgerà il convegno “Bio: il prezzo è giusto?”, organizzato da AssoBio, in collaborazione con FederBio Servizi, per rispondere alla domanda “Come stabilire e garantire il giusto prezzo dei prodotti biologici alla base di contratti di filiera e di acquisto di prodotti biologici?” Verranno illustrati alcuni casi concreti e soluzioni tecnologiche digitali a garanzia degli agricoltori biologici e dei consumatori, partendo dall’analisi delle filiere del pomodoro, del frument

Parigi: una conferenza internazionale di Agence Bio sul prezzo dei prodotti biologici

Si svolgerà a Parigi nella giornata del 19 novembre un convegno focalizzato sui prezzi degli alimenti biologici. La legge per l'equilibrio delle relazioni commerciali nel settore agricolo e per un’alimentazione sana, sostenibile ed accessibile a tutti mira a distribuire meglio il valore nell’ambito dei diversi settori agricoli.