Regione Emilia-Romagna: il punto sulla difesa biologica per il pomodoro da industria

Proseguono gli incontri organizzati dal Settore Fitosanitario e difesa delle produzioni della Regione Emilia-Romagna per far conoscere agli operatori delle filiere biologiche le più aggiornate tecniche di difesa delle colture. Il prossimo appuntamento è per giovedì 1 dicembre dalle 9.15 alle 16.30 con l’incontro "Il pomodoro da industria in produzione biologica - Tecniche di prevenzione e difesa" che si terrà on line su piattaforma Teams.

Biopesticidi: metodi innovativi e sostenibili per la difesa delle colture, un webinar il 26 luglio

Il webinar “Biopesticidi: metodi innovativi e sostenibili per la difesa delle colture” è il primo di un ciclo dedicato ai temi della Strategia europea Farm to Fork di maggiore rilevanza per la sostenibilità del sistema agro-alimentare dell’Emilia-Romagna. L’iniziativa è promossa dall’ufficio Europass, la struttura regionale di raccordo con l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), in collaborazione con l’Università degli Studi di Parma e gli altri Atenei della Regione.

Regione Emilia-Romagna: domande di pagamento per il bio, proroga scadenza al 15 giugno

La Giunta regionale, con delibera n. 651 del 03 maggio 2021, ha fissato al giorno 15 giugno 2021 la scadenza per la presentazione delle domande di pagamento dei premi relative alla misura 11 del Psr 2014-20.Tale scadenza è stata ratificata dal DM 10/5/2021 (prot. 215187) in attuazione del Regolamento (UE) n. 540/2021.

Regione Emilia-Romagna: "Mense bio", sostenibilità, educazione e territorio, un convegno online il 26 novembre

"Mense bio" è un progetto, promosso dalla Regione, finanziato dal Mipaaf e patrocinato dall’Ufficio scolastico regionale, per diffondere le mense biologiche. Le molteplici attività del progetto  (visionabili a questo LINK ) coinvolgono 31 scuole - infanzia, primaria e secondaria di I grado - per un totale di 71 classi e 1.469 alunni di tutto il territorio regionale da Rimini a Piacenza.

Regione Emilia-Romagna: via al bando per imprenditori che allevano razze a rischio erosione genetica

La mora romagnola e l’asino romagnolo, il cavallo da tiro pesante, il Bardigiano e il cavallo del Ventasso, le pecore Cornigliese e Cornella bianca, i bovini Modenese, Romagnola, Pontremolese e Reggiana, fino ai tacchini di Parma e Piacenza. Sono alcune delle razze a rischio erosione genetica che la Regione intende preservare con l’obiettivo di ripristinare e valorizzare gli ecosistemi collegati all'agricoltura e alla silvicoltura a tutela della biodiversità animale, uno degli obiettivi anche dell’agricoltura biologica.