“Progetto per lo sviluppo e la prosecuzione delle attività volte alla definizione delle dimensioni economiche del settore dell’agricoltura biologica ai diversi livelli della filiera: DIMECOBIO IV 2021-2024” “DIMECOBIO IV 2021-2024”

Obiettivi generali

a) Monitoraggio strutturale e economico del settore biologico.

b) Analisi delle dinamiche che caratterizzano il settore del biologico e che influiscono sul suo sviluppo

c) Avviare progetti di analisi per colmare vuoti informativi

d) Supporto alla definizione del nuovo quadro normativo del settore  

 

Breve descrizione del progetto

Canada: dal 2006 la superficie coltivata in agricoltura biologica è aumentata del 121%

In una scheda informativa di recente pubblicat la Canadian Organic Trade Association (COTA) indica che gli acquisti di alimenti biologici hanno rappresentato il 3,2% di tutte le vendite di generi alimentari nel 2018, rispetto al 2,6% del 2017. Un aumento compensato dall'interesse dei produttori agricoli per il settore.

Biodiversità nell’UE: aree protette e superfici bio al 30%, il 10% dei terreni a riposo

“TerraèVita” online riporta in un articolo le prime indiscrezioni sul piano che dovrebbe essere pronto per marzo: aree protette sul 30% della superficie terrestre e altrettanto per quella marina dell'Ue. Messa a riposo del 10% dei terreni agricoli e il 30% coltivato a biologico. Taglio del 50% nell'uso degli agrofarmaci. Una legislazione vincolante Ue e un obiettivo di mobilitazione di 20 miliardi in più l'anno per le azioni di ripristino degli ecosistemi.

Una nuova pubblicazione di Agence Bio: “L’agricoltura biologica nel mondo”

L’Agence Bio, l’Agenzia francese per lo sviluppo e la promozione dell’agricoltura biologica, ha aggiornato la sua interessante pubblicazione sull'agricoltura bio nel mondo. Ad inizio del 2019, 93 paesi avevano regolamenti per l'agricoltura biologica.

Il mercato biologico globale nel 2017 ha raggiunto quasi 92,8 miliardi di euro, ed ha superato i 100 miliardi nel 2018.

EUROSTAT: i dati sul biologico nella UE

In un suo comunicato, EUROSTAT indica che, nel 2018,  la superficie  biologica totale nell'Unione Europea (UE) era di 13,4 milioni di ettari, corrispondente al 7,5% della superficie agricola utilizzata totale. Ciò rappresenta un aumento del 34% tra il 2012 e il 2018. Tra gli Stati membri dell'UE, i paesi con le maggiori quote di superficie biologica nel 2018 sono stati l'Austria (24,1% della SAU totale), l'Estonia (20,6%) e la Svezia (20,3 %), seguita da Italia (15,2%), Repubblica Ceca (14,8%), Lettonia (14,5%), Finlandia (13,1%) e Slovenia (10,0%).

Mipaaft: pubblicati i dati sul biologico italiano per il 2018

Pubblicati sul sito del Mipaaft i dati relativi al settore del biologico italiano nel 2018. Elaborati dal SINAB, i dati indicano che, dal 2010, gli ettari di superficie biologica in Italia sono aumentati di oltre il 75%, mentre il numero degli operatori del settore è cresciuto di oltre il 65%. Ad oggi,  la superficie dedicata al biologico nel 2018  equivale  all'estensione di un’area vasta quanto la Regione Puglia.

UE: crescono le produzioni e le importazioni nel biologico

La Commissione UE ha pubblicato due report relativi all'agricoltura biologica nell'UE e alle importazioni di prodotti biologici. Dai documenti si evidenzia come, tra il 2010 e il 2017, si sia registrato un forte aumento della superficie agricola comunitaria dedicata all'agricoltura biologica, e sia anche notevolmente cresciuto il ruolo dell’import di prodotti biologici.