Come ridurre il rame nella protezione delle piante: 4^ conferenza europea a Berlino (EN)

14/11/2019
15/11/2019
Agenda

Il rame con le sue proprietà uniche rimane essenziale per gli agricoltori biologici e convenzionali al fine di combattere le malattie fungine, ma gli aspetti negativi del rame richiedono sforzi ambiziosi per ridurne l'uso, riduzione prevista prevista da 6 kg a 4 kg per ettaro all'anno. Per tale ragione continua il dibattito. L’associazione tedesca BÖLW-Bund Ökologische Lebensmittelwirtschaft e.V. , insieme a IFOAM UE e Julius Kühn-Institut,  per condividere e discutere modi innovativi per mantenere in salute le piante nei sistemi biologici e integrati, promuove un nuovo incontro sul tema a Berlino il 14-15 novembre, ed invita a partecipare agricoltori, scienziati, legislatori, consulenti agricoli e altre persone che lavorano con o sul rame. Importante il loro contributo, secondo l’associazione tedesca, al programma della conferenza. La lingua ufficiale sarà l’inglese.

Nella maggior parte dei seminativi, gli agricoltori possono regolare malattie e parassiti con sistemi intelligenti di rotazione delle colture. Coltivare colture permanenti come mele, vino o luppolo senza fare affidamento su pesticidi sintetici rappresenta una sfida importante. Strategie coerenti tra cui il miglioramento della biodiversità funzionale, la selezione di varietà rustiche e l'applicazione di sostanze naturali contro parassiti e malattie possono mantenere in salute le piante.  

Il convegno partirà la mattina del 14 novembre, con un pre-evento che esaminerà il futuro sviluppo di strategie fitosanitarie che possano sostituire il rame nell'agricoltura biologica.

Per ulteriori informazioni e la registrazione, cliccare QUI

Julius Kühn-Institut, Königin-Louise-Str. 19, 14195 Berlino

14-15/11/2019 a partire dale ore 9.00

Fonte: BÖLW

Luogo: 
Berlino

Tecniche:

Parole chiave: