Pesticidi negli alimenti: pubblicato il rapporto Efsa per il 2018 (EN)

08/04/2020
News

L'EFSA ha pubblicato il suo annuale rapporto sui residui di pesticidi rilevati negli alimenti nell'Unione Europea. Il rapporto si basa sui dati dei controlli ufficiali effettuati dagli Stati membri dell'UE, dall'Islanda e dalla Norvegia ciascuno nei propri Paesi, e include risultanze sia del campionamento mirato che di quello casuale.

Nel 2018 sono stati analizzati complessivamente 91 015 campioni, il 95,5% dei quali rientrava nei livelli ammessi dalla legge. Per il sottoinsieme di 11 679 campioni analizzati nell'ambito del programma di controllo coordinato dall'UE (raccolta casuale), il 98,6% dei campioni rientrava nei limiti di legge.

Il rapporto dà uno spaccato della presenza dei residui di pesticidi negli alimenti nell'UE e degli eventuali rischi per la salute dei consumatori. Fornisce anche ai gestori del rischio informazioni importanti su cui basare le decisioni in ordine alle misure di controllo future.

I programmi nazionali di controllo sono concepiti in base al rischio e sono mirati ai prodotti con presenza probabile di residui di pesticidi o nei quali negli anni precedenti sono state individuate violazioni alle norme. Questi programmi forniscono informazioni importanti ai gestori del rischio ma, a differenza dei dati del programma coordinato dall'UE, non forniscono un quadro statisticamente rappresentativo dei livelli di residui che ci si aspetterebbe di trovare negli alimenti in vendita sugli scaffali dei negozi di tutta Europa.

Relativamente ai prodotti biologici, nel 2018 sono stati analizzati 5.735 campioni di alimenti bio (esclusi alimenti per l'infanzia). Complessivamente, 4.863 campioni non contenevano residui quantificabili (84,8% dei campioni analizzati contro 86,3% nel 2017); 794 campioni contenevano residui quantificati al di sotto o a livello di LMR (13,8% vs 12,2% nel 2017) e 78 campioni sono stati segnalati con livelli di residui superiori ai rispettivi LMR (1,4% contro 1,5% nel 2017), di cui 0,5% (29 campioni) non conformi nel 2018. Rispetto agli alimenti prodotti convenzionalmente (non biologici), il superamento degli LMR e i tassi di quantificazione erano più bassi negli alimenti biologici. Nel 2018, il tasso di superamento degli LMR era dell'1,4% negli alimenti biologici, mentre il 4,8% per gli alimenti convenzionali.

L’Efsa ha reso consultabili i dati, estremamente dettagliati nel rapporto, anche attraverso diagrammi molto semplici, disponibili solo per le informazioni principali, che permettono di visualizzare il tipo di alimento.

The 2018 European Union report on pesticide residues in food

Fonte:EFSA

Produzioni:

Tecniche: